woman-759688_960_720

Ho voglia di sesso stasera, ma sono da sola. Non c’è nessuno a farmi compagnia. Sento la mancanza di un cazzo da succhiare, da leccare e con cui poter giocare finchè ne ho voglia. Metto su un filmino hard, di quelli amatoriali, girato da un amico. Persone vere che scopano sul serio, con difetti come tutte le persone normali e non con tette e labbra rifatte, come la maggior parte delle attrici di oggi.

Tutto sommato è un film carino, uno degli attori mi ricorda un tipo che ho conosciuto sabato sera mentre ero in macchina con un’amica.

Ci ha fermato una pattuglia di carabinieri, mentre stavamo andando in un noto locale dell’interland milanese che si chiama “Bizarre”. Ci chiedono i documenti, ci fanno alcune domande e poi ci chiedono di scendere dall’auto. Uno dei due ci fa i complimenti per come siamo vestite, io indosso una gonna corta sopra al ginocchio, che però essendo seduta sale, e sembra più corta di quanto non sia in realtà, gemelli di chachemire neri con paillettes, formati da top con spalline sottili e golfino sopra. Simona ha indossato un abitino nero con un’ampia scollatura che mette in risalto il suo decoltè e una giacca sempre nera di lana, con un collo molto ampio. Il tipo ci chiede dove andiamo cosi vestite, noi glissiamo dicendo loro che andiamo con alcuni amici a ballare e basta.

Sono due ragazzi carini, e ci basta uno sguardo tra me e Simona x capirci al volo. Uno è alto almeno 1.85, con un bel fisico e occhi chiari, si chiama Massimo, deve avere all’incirca 35 – 37 anni, bello e spigliato, l’altro invece si chiama Luca è un ragazzo alto circa 1.75, capelli ricci, con un bel sorriso, molto carino e molto carismatico, giovane anche lui. Non hanno accenti particolari, cosi non saprei dire di dove siano. Scherziamo un pò con loro, sono simpatici. Alla fine ci scambiamo i rispettivi numeri di telefono, con la promessa di tenerci in contatto.

Non so perchè ma gli uomini in divisa mi eccitano molto. Mi basta pensare ad un carabiniere, nella sua divisa scura, con la riga rossa, e il cappello con quella fiamma che arde, per eccitarmi e bagnarmi. Non è poi tanto tardi, cosi provo a chiamare Massimo. Mi risponde al terzo squillo. Ciao gli dico, ti ricordi di me? Sono Sarah, ci siamo conosciuti sabato. Si ricorda di noi, cosi ne approfitto per chiedergli se per caso l’ho disturbato. Mi risponde di no, che era con alcuni amici a bere una cosa, ma che stava pensando di rientrare in caserma, perchè si annoiava. Mi chiede cosa sto facendo io, perchè sente rumori in sottofondo e cosi ne approfitto x dirgli che sto guardando una video amatoriale e che mi sento sola. Lui si offre di farmi compagnia, mi dice che certi film vanno guardati con la persona giusta e non da soli. Venti minuti e sono li mi dice. Ne approfitto per prepararmi, tolgo il pigiama e mi metto una camicia da notte corta nera e trasparente di pizzo, autoreggenti nere, perizoma nero con una farfallina sul sedere e sopra una vestaglietta abbinata alla camicia da notte, anch’essa nera e che si chiude a chimono. Mi ammiro nello specchio, mi sento puttana e ho voglia di sesso. Sulle labbra un velo di lucidalabbra al melone. Suonano alla porta, guardo dallo spioncino e vedo che lui è già arrivato, sono passati solo 15 minuti dalla nostra telefonata. Come apro, lui mi bacia e mi dice che sono sexy e glielo faccio tirare. Sorrido, la cosa mi fa piacere. Non avevo dubbi comunque. Gli chiedo se vuole bere qualcosa, lui mi risponde che l’unica cosa che vuole sono io. Lo faccio accomodare in salotto, sul divano. Mi siedo a cavalcioni su di lui e lo bacio. Gli dico che mi piace. Struscio l’inguine sul suo cazzo, che sento sta diventando duro attraverso i suoi pantaloni. Lui mi mette le mani sul sedere, poi infila un dito dentro la il mio sesso e mi dice che sono bagnata. Lo bacio ancora, mi piace come bacia, mi piace il sapore della sua bocca che sa di tabacco e caramelle alla menta.

Con una mano lo accarezzo mentre con l’altra cerco di slacciare la cintura dei suoi pantaloni. Non ci riesco, cosi lui mi fa alzare e si abbassa i pantaloni. Il suo membro preme contro la stoffa dello slip di Kalvin Klain. Mi inginocchio davanti a lui, la mia bocca è all’altezza del suo cazzo, lo guardo negli occhi mentre lo bacio attraverso la stoffa dello slip. Sento il suo odore, lo libero e lo prendo in bocca. Adoro sentire un cazzo duro in bocca, mi piace sentire il suo sapore. Non è molto lungo, ma è grosso, riesco a prenderlo tutto in bocca. Lo succhio, lo lecco, ci gioco per un pò con la lingua, ma non voglio farlo venire, non adesso. Mi alzo e lo spingo sul divano e risalgo su di lui, sposto il mio tanga e mi faccio entrare il suo cazzo dentro. Lo scopo cosi, adesso piano, adesso andando più veloce, prendendo tempo, fermandomi di quando in quando per non farlo venire subito. Lo voglio dentro finchè non mi sarò stancata, solo allora gli permetterò di venire. Lui mi accarezza il seno attraverso il pizzo trasparente della camicia da notte, mi bacia il collo e la bocca, mi morde dolcemente i capezzoli duri. Accelero il movimento del mio bacino, sento che contrae i muscoli, sta quasi per venire. Scendo da lui, lo riprendo in bocca, proprio un attimo prima che venga. Il suo sperma mi innonda la bocca e lo sento caldo nella mia gola. E’ salato, ma mi piace ugualmente. Da brava ripulisco x bene il suo sesso. Lo bacio sulla bocca, perchè cosi anche lui saprà che sapore ha. Rimaniamo un attimo cosi, abbracciati e soddisfatti. Lo tengo stretto e gli chiedo se è stanco, se vuole fermarsi a dormire da me. Mi risponde che non ha sonno e che dormire è l’ultimo dei suoi pensieri. Meno male, la notte è giovane e io ho ancora tante voglie da soddisfare…..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...