BDSM – The Swords Game

Like the knife of a thief that’s held close to the throat
I’m threatened by you and the cruel way you gloat
You broke me in pieces, you cherished each blow;
The harder you hit me, the stronger I grow
You may break the skin but you can’t kill the soul
I’ve had all I can take
– Jimmy Sommerville “Tomorrow”

play_by_tearsofthenight

©Tearsofthenight.deviantart.com

Un’altra delle cose interessanti che ho appreso durate il mio viaggio è stata l’esistenza di una disciplina, sempre nell’ambito del BDSM, che ha a che fare con le armi bianche, ovvero lo “Sword Play” (che riguarda in particolar modo le spade e le Katane) e il “Knife Play” (che concerne tutte le altre armi bianche, ovvero quelle armi a lama corta, come ad esempio coltelli e pugnali).
Dato atto che queste pratiche vengono attuate da persone consenzienti e  che hanno lo stesso interesse in comune, bisogna fare attenzione a non improvvisarsi Master (se non altro di questa specialità) perché si potrebbero causare danni irreversibili a chi la subisce.
E’ una disciplina poco diffusa e conosciuta e praticata solo dai veri amanti di questi oggetti, in quanto il loro uso, se fatto da mano inesperta può risultare molto pericoloso, per questo occorre molta padronanza di quest’arte, una mano molto ferma e precisa, onde evitare di ferire in modo serio qualcuno.

moon_drop_by_davidsamson-d1xe1du

©Davidsamson.deviantart.com

Chi  è molto esperto può anche usare queste armi per ferire, lasciando dei segni sulla pelle, (difficilmente viene usata per far sanguinare le persone, anche se a volte capita che qualcuno chieda di essere ferito, ma in questo caso si parlerebbe di “Cutting”).
Credo che l’eccitazione (ma anche la paura), consista nel vedere queste lievi ferite che si colorano di rosso sulla pelle perché il sangue preme contro di essa per uscire; nel timore di poter sbagliare e ferire seriamente la persona che ti sta di fronte, nel rumore della spada che fende l’aria. L’obiettivo che si prefigge chi pratica questa arte quindi è di eccitarsi e far eccitare la sua Sub (o il suo Sub), attraverso  il freddo del metallo contro il corpo, utilizzando sia il senso dell’udito, sia il senso visivo, o attraverso la privazione di esso (nel caso in cui la sub sia bendata). La spada può anche essere usata per sculacciare il proprio sottomesso/a, o per provocare un intenso piacere stimolando quelle parti del corpo più sensibili.
Va ricordato però che non tutte le armi bianche tagliano, alcune sono usate per colpire (armi da impatto) e provocare dolore.IMG_20160710_123032
Il Role Play e le tecniche
Le tecniche sono molteplici e servono per stimolare le parti del corpo. Molto dipende anche dall’immaginazione e dalla fantasia del Master che usa queste armi.
Nell’immaginario collettivo femminile, ad esempio, una delle fantasie più diffuse è di essere vittima di un bruto che sotto la minaccia di un coltello, ti rapisca e ti obblilghi a fare quello che vuole.
La lama del coltello o della spada, può anche essere messa in un congelatore e quando sarà passata sulla pelle, darà come la sensazione di essere tagliati, oppure se si immergerà la lama in acqua calda, quando sarà passata sulla pelle, l’acqua calda che cola, darà una sensazione di sanguinamento.
Un’altra cosa che da molto piacere, è tagliare i vestiti addosso ad una persona (sopratutto se bendata), perché fa scaturire una forte sensazione di paura.
Consigli per la sicurezza

knife_play_by_timr01-d8gr7x0

© TimR01.deviantart.com

Innanzitutto è importante conservare e pulire le lame nel modo migliore e sopratutto pulirle prima di ogni sessione, meglio se con alcool e saponi germicidi.
Se durante una sessione, si utilizza la lama su diversi partners, non bisogna bollire la lama in olio o acqua per pulire i germi o pensando cosi di sterilizzarla, perché si può rovinare la lama (rendendola impossibile da affilare), o anche l’impugnatura.
Una cosa importante è mai colpire sopra le spalle, perché bisogna ricordarsi che i nervi del viso e  i nervi oculari sono impossibili da riparare a differenza di tutti gli altri nervi del nostro corpo.
Quando si fa scorrere la lama sul corpo, bisogna tirare la stessa verso di noi, molto lentamente, mentre se si spinge si aumentano le possibilità di strappare e pungere la pelle.
PS: Ricordatevi che non siete Rambo, non andate in giro con un coltello tra i denti e nemmeno Michonne per giocare con una katana, i vicini si potrebbero spaventare e chiamare il 112 e allora li si che sarebbero dolori.
Baci baci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...