Segreti tra donne (Women’secrets)

nicole_3_by_exposemephotography-d6wl8ax

All Pictures in this pages are from Exposemephotography.deviantart.com ©2016 per gentile concessione 

Certe volte il lavoro in ufficio può essere divertente. Dopo la pausa pranzo, sono rientrata e mi sono messa a sbrigare tutto il lavoro che avrei dovuto fare nella mattinata visto che avevo passato a “cazzeggiare” di qua e di là. Sono circa le 15.30, cosi decido di prendermi una pausa caffe.  Entro in bagno, apro la porta dei servizi e mi appresto a fare pipi. Entra una mia nuova collega, una ragazza bella e raffinata, rossa di capelli con bellissimi occhi verdi. Ha circa 24/25 anni, è stata assunta da poco e lavora alle relazioni con il pubblico. E’ di origini irlandesi da parte di nonna materna, anche se lei è italiana visto che è nata a Verona. Ha un bel corpo, snello e con un bel seno, una quarta abbondante. Si chiama Nicole ed è molto simpatica e in ufficio tutti gli uomini sono pazzi per lei.  Essendo nuova e bella, viene vista dalle colleghe come una minaccia e in buona parte la evitano. Gli uomini le sbavano dietro come dicevo, ma lei sembra non entrare in confidenza con nessuno. La saluto, le chiedo della sua mattinata per rompere il ghiaccio. Lei mi dice che ci sono certi uomini molto insistenti e che non vorrebbe essere sgarbata con loro, ma è che proprio non le interessano, cosi non sa come fare per essere lasciata in pace. Mi dice che ha notato come molte colleghe la guardano e che è rimasta male per tale comportamento, perché nessuna di loro si è premurata di conoscerla prima di giudicarla.

ameilia_3_by_exposemephotography-d6vux8s

©ExposedMePhotography.deviantart.com 2016

Le sorrido, in ufficio come nella vita, è sempre la superficialità a farla da padrone. Mi guarda, indugia mentre si lava le mani come se volesse dirmi qualcosa, some se aspettasse qualcosa. Le sorrido a mia volta, credo di aver capito perché non le piacciono gli uomini. Con una scusa le domando se le dispiace se lascio la porta aperta del gabinetto, perché ho paura di rimanere chiusa dentro, visto che a qualche collega era già successo. Mi dice di fare come voglio perché tanto lei non si scandalizza, visto che siamo entrambe donne. Entro nel gabinetto e mi tiro su la gonna, scoprendo il mio reggicalze nero e il perizoma abbinato di Aubade. Lei si asciuga le mani, mentre lancia occhiate furtive nello specchio. Piego un po’ le gambe, scosto il perizoma e faccio pipi in piedi. Lei non dice nulla. Mi risistemo, tiro lo sciacquone e vado a lavarmi le mani. Lei osserva i miei movimenti sempre attraverso lo specchio. Mi avvicino al lavandino dove è lei e apro l’acqua. “Ti spiace se vado anch’io in bagno?” mi chiede. “No, le dico – fai pure”. “Anch’io ho paura di rimanere chiusa dentro” mi dice sorridendo sorniona lei. Cosi con la porta aperta, si tira su il vestito fino alla vita  e abbassa gli slip ed espleta le sue funzioni corporali. Le sorrido guardandola sfacciatamente attraverso lo specchio. La osservo, il suo pube è rosso come i suoi capelli, ha dei segni sulle cosce che sembrano lasciati da una bacchetta. E’ estremamente eccitante vederla cosi, mi fa bagnare.

ameilia_1_by_exposemephotography-d6vuw9q

©2016 ExposedMePhotography.deviantart.com

Mi allontano di un passo dal lavandino, mi tiro su la gonna, mostrandole i miei glutei e candidamente le chiedo se si vedono ancora i segni bluastri sul mio sedere. Mi guarda e mi chiede chi me li ha fatti. Un mio amico, che gli piace usare fruste e aggeggi vari sulle donne. Mi chiede se li può toccare. Certo le dico. Cosi allunga la sua mano e mi tocca il sedere ripercorrendo i segni che ancora si vedono su di esso, i segni lasciati da quella specie di  paletta che Massimiliano ha usato su di me.
“Ti eccitano?” le domando. “Si – mi risponde -sei fortunata ad avere un amico cosi.” Fortunatissima penso dentro di me, in modo molto sarcastico. “Davvero?” le rispondo.
“Si !” mi ripete sorridendo timida. “Fammi sentire i tuoi segni” e senza darle il tempo di ribattere le alzo il vestito color tortora con fiorellini bianchi e le infilo una mano tra le cosce. E’ bagnata e glielo faccio notare sorridendo. Lei mi fissa, cerca la mia bocca e mi bacia. Infilo due dita dentro la sua fessura, lei apre di più le gambe per agevolare il mio lavoro. Ansima, chiude gli occhi e mi ringrazia per quello che sto facendo. Le domando se le va di conoscere questo mio amico. “Non mi interessano gli uomini –  mi risponde. – preferisco le donne”.  “Per me non fa differenza – affermo io – ma adesso sarà meglio tornare al lavoro prima che si accorgano che siamo qui da un’eternità”.

nicole_5_by_exposemephotography-d6wl8mc

© 2016 ExpeseMePhotography 

Usciamo dal bagno e rientriamo nei nostri rispettivi uffici. Un’idea mi balena per la mente, ma mi rimetto al lavoro, è troppo presto per fare progetti.
Sono intenta a terminare le ultime cose e spegnere il computer quando sento una voce. “Sono passata a salutarti  – mi dice  – Nikky, sto uscendo”. “Aspetta, vengo con te” mi alzo dalla mia poltrona e prendo in fretta la borsa e la giacca. Prendiamo l’ascensore con altri colleghi e parliamo di cose banali. Arriviamo al parcheggio e mi chiede se voglio un passaggio. Ok, le rispondo, visto che come tutte le mattine prendo per andare al lavoro i mezzi pubblici, cosi mi evito anche di stare ad aspettare al freddo che arrivi il mio autobus. Le do le indicazioni per arrivare a casa mia, e una volta arrivate la invito a salire per bere qualcosa di caldo. Saliamo…..

nicole_4_by_exposemephotography-d6wl8gt

All the images in this post are courtesy of the author ExposedMePhotography.devaiantart.com ©2016

Annunci

6 pensieri su “Segreti tra donne (Women’secrets)

  1. Pingback: Segreti tra donne – seconda parte – When You Touch Me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...