Credete al Poliamore?

ci sono voglie che non possono attendere.gif

Chi si nasconde nella tenerezza non conosce il fuoco della passione.
(Alda Merini)

Si sente spesso parlare di amore, tutti sanno cos’è l’amore e tutti sono stati innamorati almeno una volta nella loro vita, ma………… ci sono persone che sostengono che si possono amare più di una persona alla volta.
Alcune settimane fa, sono stata contattata da una coppia che organizza feste dove è possibile scambiarsi i partners per passare piacevoli ore in compagnia di altre coppie.
Ci siamo incontrati in territorio neutro, cosi per fare quattro chiacchiere. Io ero con un amico che è un habituè di questo tipo di feste e mi ha spiegato come ci si comporta, come ci si veste, che domande è meglio non fare, ecc.ecc.
Tra una chiacchiera e l’altra siamo finiti a parlare di coppie, di amore e di condivisione, di tradimenti e del fatto che molte persone considerino ancora le scappatelle dell’altro partner come un tradimento ma se loro sono presenti, o se partecipano o semplicemente se ne sono al corrente dell’eventuale incontro amoroso dell’altro partner, allora non lo considerano più un tradimento. Si  è parlato poi del fatto che ci sono persone che pur amando la propria compagna o compagno, “amano” anche un’altra persona, o altre persone, non necessariamente del sesso opposto.
Personalmente non mi  è mai successo, ho sempre pensato che si possa amare veramente solo una persona ed appartenere soltanto ad una sola. Mi  è capitato di provare attrazione per due persone contemporaneamente, ma era solo attrazione e non amore. Sono due cose completamente diverse e provare attrazione per qualcuno non significa necessariamente esserne innamorati. A qualcuno di voi è mai capitato?

tumblr_nyu11gRnXK1tezjkso4_250La passione è l’ossigeno dell’anima.
(Bill Butler)

Ricordi dal passato (from a lifetime ago)

12670248_1060446510643838_6741874040304344153_n

E’ bastato uno sguardo
a quegli occhi profondi e neri, per desiderarlo ancora.
La sua mano che stringeva la mia,
l’orgoglio di non voler ammettere
che stare lontani ci fa stare male, e
la voglia di sentirci ancora vicini.
Domande senza risposta che pesano come macigni, ma che
nessuno ha il coraggio di fare.
Desideri e dolore che si confondono
tra le parole dei silenzi che ci
riempiono il cuore.
Sentire il suo respiro, la sua voce
che pronunciava in un sussurro il mio nome,
per farmi desiderare di essere
ancora una volta, solo
sua!

Due screen del vecchio blog “Toccando Sarah” che era ospitato su piattaforma
Splinder ed era dedicato ai Carabinieri e agli uomini in divisa
per i quali ho sempre nutrito molta stima per il lavoro che fanno e
per tutti i rischi che corrono per garantire la sicurezza delle persone.

Vecchi ricordi ancora reperibili su internet grazie a siti che scannerizzano la rete e archiviano i contenuti postati. Un grazie di cuore a M.P. che mi ha mandato gli screen e che da ben oltre 10 anni (il primo blog era datato 2006) mi segue e per me ormai è diventato un carissimo amico sul quale so che posso sempre contare (soprattutto se si tratta di HTML), invece per i suoi consigli sugli uomini…. lasciamo perdere che è meglio. LOL (Lo sai che ti lovvo mucho vero?!)
Grazie per la pazienza, un giorno sarai ricompensato (ne sono sicura, del resto sopporta i miei piagnistei, le mie incazzature, le mie anssssie, le mie paranoie, assaggia le mie torte, ecc., quindi paradiso assicurato.)
Mi ha fatto davvero molto piacere ricordare quei tempi, quando ho iniziato a scrivere quasi per una sfida, perchè ho scoperto che mi rendeva felice farlo. Erano tempi strani, di transizione dove sono stata innamorata per l’ultima volta e un pò quella sensazione mi manca. Ma quando alla fine stai da sola per tanto tempo,  ti abitui ad essere indipendente (fai quello che ti pare senza dover rendere conto a nessuno), autosufficiente (nel senso che non devi pensare se ciò che fai lo farà incazzare perché qui, perché li, perché là – che due gonadi alla fine), insomma sei libera di esprimerti senza patemi.
A quel tempo però ero troppo innamorata per accorgermi che non era tutto come una favola e tornare alla realtà è stato  terrificante ma a poco a poco si ritorna a vivere.
Grazie agli amici che allora mi hanno tenuto la mano anche se virtualmente e che mi hanno sempre dimostrato affetto, stima e amicizia.
Have a goodnight to all!

Redemption

Words by Cassie De Mill ©2016

the_perpetual_nights_by_vishstudio-d4vy07r

© 2016 Vishstudio.deviantart.com (su gentile concessione)

I can’t start another day
lying to you again
I can’t deny what I feel inside
nothing worth if you are not there.
This make me feel so confused,
but you made me feel use.
Don’t tell you love me no more
I can see it in your eyes that
this love you can’t deny.
So when I lied with you
I feel so guilty
for don’t tell you the truth.
There’s nothing more
that I can do
to be forgive by you.
There is no way to go back
I hear your voice to say
“Go away and don’t look back”
but all I’ve done
all I said it too
was cause I don’t wanna hurting you.
No mercy in your heart
I know I failed you
but please let me to stay,
let me to explain.
In this world
there is no saints
there is no devils
there are just two of us
that are falling apart.
I don’t say it’s not my fault
I deserve all your bad words
but try to understand
I had no choice before
and I’ll give everything to
come back and make it work
because for who love like us
all can be passed.
I wanna feel the heat
of your arms around me,
the sweet kiss of your lips
that can make good all the bad in a day
your touch on my skin
all the thrill witheen.
I just want to have back
all we had before
and this time I don’t loose you again
cause I learn so well that
we are the only thing
who matter in this world.

 

Falling in love

We fall in love not meeting the perfect person, but seeing the perfection in an imperfect person.

tumblr_nhd6uwdIZi1rks5xoo1_500

Ci si innamora non incontrando la persona perfetta ma vedendo la perfezione in una persona imperfetta.

No means NO! (No significa NO!)

13043462_264903507178707_4583290448062399156_n

Io non appartengo a nessuno,
Io non sono proprietà di nessuno, 
Io non rispondo a nessuno.
Se ti regalo il mio tempo,
è un privilegio
non un obbligo.
Conosco il mio valore!

No significa no! Almeno a casa mia.
No, non significa “forse” e nemmeno “si”. Se volessi dire si, direi semplicemente SI!
Questo vale anche per la maggioranza delle donne, mettetevelo in testa.
Se chiedete ad una donna di uscire con voi e lei trova sempre una scusa, so che può essere difficile da accettare, ma evidentemente non le interessate.
Stessa cosa per quanto riguarda il sesso, se una donna è interessata a fare sesso con voi, non esistono cose che la possono fermare, ma se comincia ad addurre a scuse, specie di vario genere (mi si è ammalato il gatto e non posso lasciarlo da solo,  considerato anche che magari non ha nessun gatto) e a volte totalmente campate per aria, evidentemente o non se la sente o, (e anche qui sarà un duro colpo per l’ego maschile di qualcuno), non le interessate.
So che può essere un duro colpo, ma ….. fatevene una ragione! Ce la potete fare!!
Non è che continuare ad insistere, possa far cambiare idea alla mal capitata, non è che cercare di farla ingelosire la convincerà a darvela, soprattutto se a lei di voi non gliene importa nulla. Nemmeno insultarla, la spingerà tra le vostre braccia. Ci farete solo la figura di un misero omuncolo patetico e la spingerete a chiudere qualsiasi rapporto con voi. Potete sempre contare sulla tattica “sfinimento” ma ho i miei dubbi che possa funzionare, al limite provateci in fondo non si sa mai che possa andarvi bene. Tentar non nuoce!

12986918_1178207625589899_680027487713784475_nNon continuate nemmeno a mandarle in posta, su Whatsapp, su Fb o dove altro vi capita, le foto del vostro “passerotto” mentre vi state facendo la doccia, mentre siete nel giardino di casa, mentre siete davanti al pc, mentre siete in macchina e soprattutto evitate di scrivere che è lei che vi fa questo effetto visto che non vi ricordate nemmeno il suo (vero) nome. Non è molto carino! Evitate anche di chiederle l’amicizia attraverso innumerevoli account su Fb, dopo che lei vi ha bloccato, perchè stressata dalla vostra immaturità ed insistenza, cambiare nome, foto, fingervi uomo prima, poi donna, poi uomo straniero  e cosi via, non serve a nulla, soprattutto perché ormai conosce il vostro modo di scrivere, di esprimervi e anche se vi fingete stranieri capirà subito dai “googleliani” errori che fate che non potete essere americano, perchè chi è nato in un paese anglosassone, l’inglese si presume lo sappia parlare e scrivere bene e considerato che il vostro inglese è peggio del mio….
Pertanto se una donna vi dice no, non continuate ad insistere, lasciate perdere. Cercare di farle cambiare idea, dipingendovi come l’erede di Rocco Siffredi, non serve a nulla. Non sono le dimensioni che contano ma come lo sapete usare. Ricordatevi che “chi si loda, si imbroda”, come dice il proverbio. Inoltre uno come Siffredi non ha bisogno di elemosinare a destra e a sinistra. Evitate anche, dopo l’ennesimo NO alla vostra richiesta di un incontro, di mandare messaggi dove le chiedete se lei è lesbica. Il fatto che lei non voglia uscire con voi (o fare altro) non significa che sia lesbica. Evitate anche di diventare scurrili, facendo apprezzamenti poco carini. Del resto se anche lei se la fosse spassata come quella santa di Eva Henger, è affare suo e voi non avete nessun diritto di giudicare. Ci fate solo una misera figura. Quindi raccogliete quel briciolo di amor proprio, di rispetto per voi stessi che vi è rimasto e passate oltre. Volete rimanere amici? Bene, allora smettete di essere insistente, smettete di mandare messaggi ad ogni ora del giorno e della notte, smettete di lanciare battutine scadenti ogni volta che vi risponde ai messaggini. Mandare la foto di un bel cagnolino tenero tenero, è una cosa carina che darà un’impressione positiva, ma fermatevi li perché se poi ci scrivete certe frasi, non stupitevi se lei vi manda a quel paese.
Baci Baci!

A tutto c’è un limite

e io ormai questo limite l’ho raggiunto. Non capisco perchè ostinarsi a negare l’evidenza e rifare sempre gli stessi errori, dire sempre le stesse palle, come se qualcuno ci credesse ancora.12801666_1549804228645998_1684893860004320603_n
Crescere e diventare finalmente uomini, no? Ma perchè poi a quasi 50 anni comportarsi ancora come un ragazzino? Non sarebbe più semplice dire la verità e lasciare agli altri il libero arbitrio?
Poi sinceramente non capisco il fine di tutte ste bugie, per ottenere cosa? Attenzione? Amore? Il tempo che è ormai passato? Ritorniamo a quando eravamo più giovani e facciamo finta che nulla sia cambiato e giochiamo a fare i fidanzatini?  Per ottenere cosa?
Vabbè:… contento tu, contenti tutti. Io come ho già detto, è una faccenda chiusa che avrebbe dovuto rimanere chiusa. Resta pure fermo li, con le tue paranoie, le tue recriminazioni, le sfide, le prove di forza, le tue bugie, ma io ho chiuso, che sia ben chiaro!
Uomini, non li capirò mai!!!

La vita è adesso.

Parte prima….

sunday_session_no_61_by_existentialdefiance

existentialdefiance.deviantart.com @2016

La sera è calata dolce e silenziosa. Intorno ci sono solo poche luci accese, segno che le persone in questa serata sono uscite a divertirsi. Le tende delle finestre di casa mia sono tirate ma alcuni bagliori che provengono dalla strada invadono la stanza, come piccole monelle dispettose.
Vado in cucina e mi scaldo una tazza di tè caldo. Nonostante la temperatura non sia fredda, indosso una tuta di flanella grigia e calda. Mi siedo sul divano e accendo la televisione mentre mi preparo a guardare un episodio sottotitolato di uno dei miei telefilm preferiti: “Second Chance”, devo vedere le ultime due puntate e dagli spoiler che ho letto sono letteralmente esplosive.
Non faccio in tempo a caricare l’episodio che suonano alla porta di casa mia. Il mio cane abbaia, avvicinandosi all’uscio. Sbircio chi è dallo spioncino e vedo Alessandra, una ragazza molto carina che ho conosciuto sei mesi fa circa. Lei è magrissima, ha due gambe lunghe e affusolate, il seno piccolo e una bocca carnosa e sensuale. Ha gli occhi marroni, veste sempre in maniera raffinata ed elegante, quasi sempre con capi firmati. E’ un tipo molto diverso da Luisa, lei non si nasconde dietro finti complimenti e dice sempre quello che pensa. E’ una ragazza che ama divertirsi, gli uomini palestrati e fa sempre quello che le pare, non ama dare spiegazioni e soprattutto non ama giustificarsi. E’ stata fidanzata nove anni con il suo ex, lo ha sposato e dopo quattro anni di matrimonio, nei quali lui la tradiva con chiunque respirasse, ha divorziato. Meglio soli che male accompagnati dice sempre lei. Entra in casa e mi guarda come se fossi appena scesa da Marte. “Che c’è?” le chiedo, mentre si china ad accarezzare il cane.
Mi guarda e mi chiede cosa ci faccio vestita cosi. Mi guardo riflessa nel vetro della Tv e le chiedo che cosa ha di strano il mio abbigliamento.
“Niente – mi dice – per una che deve stare in casa”.

“Infatti non ho in programma di andare da nessuna parte. – le dico – Dovevamo vederci?”

s_in_chair_by_existentialdefiance-d9jn9fi
existentialdefiance.deviantart.com @2016

“No, – mi conferma lei – ma stare in casa a rimuginare sul tempo perduto, non porta a nulla di buono, Sei sempre li triste e depressa, con due occhioni tristi tristi e per cosa? Andiamo, adesso noi usciamo e andiamo a divertirci.”
La sua idea di divertimento, è alquanto diversa dalla mia che per divertirsi ultimamente prevede la visione di film e telefilm di vario genere.
Andiamo mi dice e si dirige verso l’armadio della mia camera.
Lo apre e si siede sul letto accavallando le lunghe gambe. Come vorrei avere due gambe come le sue penso e non solo quelle.
Protesto, non so cosa mettere. Non so nemmeno dove dovremmo andare. Non voglio uscire, non voglio lasciare il mio guscio sicuro. Sento che mi sta assalendo il panico.
Lei mi guarda e mi dice: “Non ti azzardare, perché adesso mi arrabbio”, nonostante tutto mi strappa un sorriso mentre le lacrime mi salgono agli occhi.
Si alza e si avvicina all’armadio. Prende alcune gonne, le guarda e le rimette nell’armadio. Scorre le mani tra i vestiti e gli altri capi, sospira e mi porge un vestito nero lungo fino a sopra al ginocchio e una cintura di strass da mettere in vita mentre mi chiede cosa voglio mettere sotto. Il vestito è allacciato intorno al collo da tre bottoni neri mentre lascia scoperta la schiena che viene nascosta da un leggero tulle nero. Continua a leggere